scatolificioeuro English Home  |  Azienda  |  Lavorazioni  |  Scatole  |  Contatti  |  Links
 
 
Lavorazioni
Tipologia cartone e carte
Cartone ondulato
Video lavorazioni cartone













Cartone Ondulato per la Produzione di Scatole

La nostra materia prima per la produzione di scatole è il cartone ondulato in tutte le grammature e tipologie, color avana o bianco.
Il cartone ondulato è un materiale rigido costituito dall'accoppiamento, ottenuto tramite collante, di tre o più fogli di carta ad alcuni dei quali è stata preventivamente conferita una forma ondulata. Nella sua struttura più semplice il cartone ondulato è quindi costituito da due superfici di carta piane o tese distanziate tra di loro da una superficie di carta ondulata alla quale sono unite mediante collante. Avremo in tal caso un cartone ad onda semplice o ad una sola onda, più correntemente, un cartone semplice.
Di largo impiego una struttura leggermente più composita: ferme restando le due superfici piane esterne, al loro interno le superfici ondulate diventano due, collegate tra loro da una terza superficie piana. Si avrà, in questo caso, un cartone denominato a doppia onda o doppio-doppio o, ancora, più comunemente, anche se impropriamente, triplo.

E' bene tuttavia ricordare che vengono prodotte e commercializzate per usi specifici strutture in ondulato sia più semplici che più composite di quelle esaminate.

Certamente più semplice è la carta ondulata ottenuta dall'accoppiamento di una superficie piana con una superficie ondulata. L'assenza della seconda superficie piana non conferisce rigidità al sistema ed infatti la carta ondulata, commercializzata normalmente in rotoli o bobine, trova impiego nella protezione, mediante avvolgimento, di prodotti aventi forma anomala.

Più composita invece la conformazione del cartone a tripla onda. All'interno delle due superfici piane esterne le superfici ondulate diventano tre, collegate tra di loro da due superfici piane. Si tratta di un prodotto destinato ad impieghi specifici.

LE ONDULAZIONI

Hanno il compito di distanziare le copertine e di mantenere fra di esse la stessa equidistanza quanto più a lungo possibile nel corso della vita di un imballaggio in cartone ondulato. Per mantenere il loro "spessore" originale le ondulazioni debbono essere rigide ed avere una buona resistenza allo schiacciamento in piano.

La tipica struttura delle ondulazioni consente di sfruttare al meglio le caratteristiche di resistenza proprie delle carte impiegate. Nel campo dell'edilizia viene da tempo applicato il concetto di sostituire travi o sostegni massicci con profilati altrettanto resistenti ma sensibilmente più leggeri ed economici. E' quanto avviene nel cartone ondulato; ogni ondulazione assume il ruolo di una nervatura o effetto colonna e ciascuna di esse darà il proprio apporto alla resistenza complessiva del prodotto.

La caratteristica forma delle ondulazioni assicura una certa elasticità che consente di ammortizzare i colpi ricevuti e di agire come cuscinetto fra la sorgente dell'urto ed il prodotto contenuto.

Fra le tante prestazioni normalmente richieste ad un imballaggio in cartone ondulato, la resistenza all'accatastamento o alla compressione verticale assume particolare importanza. Il contributo offerto dalle ondulazioni a tale caratteristica, spesso essenziale, è sicuramente notevole ed appare evidente se si considera che ogni ondulazione agisce come un pilastro e che sono tante le ondulazioni, e quindi i pilastri collegati tra loro dalle due copertine, a conferire al tutto la resistenza richiesta.

TIPI DI ONDE

Onda media(C): determina un cartone con uno spessore tra 3,4 mm e 4,5 mm. Lo spessore del cartone influisce direttamente sulla resistenza alla compressione verticale degli imballaggi, così come ne accresce il potere ammortizzante. Minore, rispetto ad altri tipi di onda, risulta invece la resistenza alla compressione in piano. Stampabilità non eccessiva in quanto il passo dell'onda non facilita una perfetta planarità delle copertine.

Onda bassa (B): determina un cartone con spessore compreso tra millimetri 2,5 e 3,4. Il numero di onde contenuto in un metro lineare assicura una buona resistenza alla compressione in piano ed una buona stampabilità. Il suo ridotto spessore non favorisce la resistenza alla compressione verticale.

Micro onda (E): determina un cartone con spessore inferiore a mm 2,5.

MICROONDA
ONDA BASSA
ONDA MEDIA
MICROTRIPLO
TRIPLO
 
    Home  |  Azienda  |  Lavorazioni  |  Scatole  |  Contatti  |  Links  |  Privacy e policy  
angolo
Scatolificio Euro s.r.l. P.IVA 04471850489 - Empoli (FI) - Tel. 0571.81668 Fax. 0571.82771 e-mail: info@scatolificioeuro.it